Autovelox e indagini lampo hanno incastrato la banda che depredò la cattedrale di Vallo della Lucania

Autovelox e sistema Tutor non solo contro la velocità ma anche per contrastare i furti. Grazie a questi sistemi, grazie alle telecamere di ingresso nelle autostrade e soprattutto grazie al lavoro dei carabinieri del Comando Provinciale di Salerno e della Compagnia di Vallo della Lucania è stato possibile arrestare cinque degli autori del furto nella cattedrale di San Pantaleone a Vallo della Lucania avvenuto la notte del primo febbraio. I militari dell’Arma in collaborazione con le autorità rumene hanno quindi arrestato cinque persone che avevano messo a segno – secondo i primi accertamenti – un colpo da circa centomila euro e che aveva creato grave sgomento in paese e non solo. Gli arresti sono stati portati avanti in Calabria e in Romania (i tre in manette in Romania saranno estradati nel giro di poche settimane). Parte della refurtiva è stata recuperata (tre anelli d’oro) ma sono ancora in corso indagini per arrestare eventuali complici e recuperare il resto del bottino. La banda ha agito con tre auto, pianificando al meglio il colpo. Dopo il furto e in 14 ore hanno fatto ritorno in Romania per cercare di far perdere le proprie tracce. Invano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *