Sala Consilina, Sergio Assisi “ispettore” al teatro Mario Scarpetta, risate ed applausi per l’attore napoletano.

Chi è il misterioso dottor Short? E’ stato lui ad uccidere la sua quarta moglie o è stata la sua quarta moglie a uccidere lui? Ha veramente due figlie di nome Sabrina o una delle due mente? Che ci fa il Papa nel bosco? Ma soprattutto, perché c’è un lampione in salotto? Sono alcune delle domande che si pone il protagonista della commedia andata in scena sabato scorso al teatro Mario Scarpetta di Sala Consilina, “L’ispettore Drake e il delitto perfetto”, con regista e protagonista Sergio Assisi. Personaggio surreale al servizio di un thriller surreale, l’Ispettore Drake racchiude in sé tutti i luoghi comuni del detective esasperati. La sua lampante incompetenza è resa ancora più divertente dall’accoppiata con il sergente Plod, il peggior assistente che un detective possa desiderare di avere al suo fianco quando si sta indagando su un omicidio. “Lo spettacolo nasce dalla volontà di rappresentare qualcosa di nuovo e di classico nello stesso momento – spiega Assisi -. Una commedia dall’inconfondibile humour surreale, che si amalgama con la comicità nazional popolare”. Assisi, infatti, lo ha rimodellato mescolando il tono anglosassone con quello napoletano. Divertimento “all’inglese” quindi ma anche con una spolverata di napoletanità che sta sempre bene e garantisce risate ed applausi.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#