Violenza sessuale su una donna a Sassano: condannati anche in appello due fratelli

Nel maggio del 2015 due fratelli rumeni residenti a Sassano sono stati arrestati per violenza sessuale nei confronti di una donna italiana, anche lei residente nel Vallo di Diano. Dopo la prima condanna a 4 anni e a 3 anni e 8 mesi, questa mattina si è tenuta l’udienza d’appello. La Corte di Appello di Potenza ha confermato le pene nei confronti dei due fratelli difesi rispettivamente dagli avvocati Loreto Zozzaro e Camillo Celebrano. La Procura generale aveva chiesto la conferma delle pene, gli avvocati, invece, l’assoluzione.  La Corte aveva chiesto anche di risentire la vittima (anche se non era stata presentata istanza dai legali).

I, due fratelli rumeni, di 25 e 27 anni, erano stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina per i reati di violenza sessuale e lesioni personali. I due, come ricostruito dai militari della stazione di Sassano, che hanno condotto le indagini, tra il giugno ed il settembre 2014 si sono resi protagonisti, separatamente,  per ben tre volte, di abusi sessuali nei confronti di una donna del Vallo di Diano, che in due occasioni ha anche riportato ferite corporee. Gli eventi si sono verificati sia nel centro storico di Sassano, che nelle abitazioni di uno dei due fratelli. In un caso uno dei fratelli rumeni ruppe una finestra per accedere all’interno dell’abitazione della donna e abusare di lei. Entro 90 giorni verranno pubblicate le motivazioni e potrebbe esserci il ricorso in Cassazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *