Sala Consilina fucina di nuovi scrittori: studenti del Cicerone ancora sul podio a “I Colloqui Fiorentini”

Sala Consilina fucina di nuovi scrittori? Non si tratta di un sogno ma di una possibilità sempre più concreta, visti i successi conseguiti dagli studenti del Liceo Classico Marco Tullio Cicerone negli ultimi anni a Firenze, in occasione de “I Colloqui Fiorentini”, definita la manifestazione culturale dell’eccellenza della scuola italiana.

COLLOQUI FIORENTINI PODIO LICEO CICERONE

I ragazzi del Cicerone ogni anno salgono sul podio, e anche per la XVI edizione, svoltasi dal 2 al 4 marzo, la magia si è ripetuta. Il premio “Menzione d’Onore” per la Narrativa è infatti andato a Michela De Maio, della III C, seguita dalla docente Annamaria Colucci.

COLLOQUI FIORENTINI PODIO LICEO CICERONE MICHELA DI MAIO

Un prestigioso riconoscimento che riempie di orgoglio davvero tutti: studenti, docenti e la dirigente scolastica Gelsomina Langella. Negli ultimi anni si tratta del settimo premio per la narrativa conseguito dagli allievi del Cicerone: tutti ragazzi usciti dal Laboratorio di Scrittura Creativa. A Firenze quest’anno per partecipare a “I Colloqui Fiorentini” sono giunti docenti e studenti con ogni mezzo e da ogni regione d’Italia. Erano 3600, da 230 scuole, per il nuovo record assoluto di adesioni: 500 in più dell’edizione precedente. Un’onda inarrestabile, che gonfia di anno in anno, e che vede sempre protagonisti gli studenti dell’Istituto Superiore Cicerone di Sala Consilina. L’edizione 2017 è stata dedicata a Pirandello.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#