Referendum per il Comune Unico “Città Vallo di Diano”, via libera dalla Commissione Regionale: “È ammissibile”

La parola sull’istituzione del Comune Unico “Città Vallo di Diano” potrebbe finalmente andare ai cittadini valdianesi attraverso il referendum. Lo scorso 2 marzo la I Commissione Regionale della Campania, presieduta da Alfonso Piscitelli, ha infatti dato il via libera alla proposta di legge ripresentata dai consiglieri regionali Tommaso Amabile e Enzo Maraio, ratificandone l’ammissibilità. Si tratta dell’ultimo passaggio burocratico necessario prima che la proposta di legge venga discussa in Consiglio Regionale. Va ricordato che per ben tre volte, nella passata legislatura, l’argomento era stato portato all’Ordine del Giorno, senza però essere stato mai discusso. Una riluttanza ad affrontare il delicato tema anche comprensibile, visto che si era a fine legislatura, considerata la proverbiale “prudenza” della politica. Ma ora i margini per la discussione in Consiglio ci sono tutti, ed il referendum per l’istituzione del Comune Città Vallo di Diano sembra vicino a concludere il suo faticoso percorso istituzionale. L’iter ha reso necessario, con l’insediamento del nuovo Consiglio Regionale guidato da Vincenzo De Luca, la ri-presentazione della proposta di legge, che vede come primo firmatario Carmelo Bufano e come secondo firmatario il Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro Monsignor Antonio De Luca.

CARMELO BUFANO REFERENDUM COMUNE UNICO CITTA' VALLO DI DIANO

Ad inizio 2014 la raccolta firme per la petizione, che chiede di poter svolgere il Referendum sul Comune Unico Città Vallo di Diano, aveva superato quota 10mila. Adesso spetta al Consiglio Regionale dare il via libera al referendum e concedere ai cittadini valdianesi la possibilità di poter esprimere la propria opinione sulla Città Vallo di Diano attraverso il più democratico degli strumenti, quello del referendum.  Ai nostri microfoni Carmelo Bufano esprime la sua soddisfazione: “Siamo fiduciosi che questa volta riusciremo finalmente a consentire ai cittadini del Vallo di Diano di poter esercitare il loro sacrosanto diritto, esprimendo attraverso il referendum la loro opinione sul comune unico Città Vallo di Diano”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#