Servizio idrico Sant’Arsenio, presto interventi risolutivi: a rischio l’erogazione dell’acqua in paese

Il comune di Sant’Arsenio “corre ai ripari” prima che la situazione in cui versa una parte dell’acquedotto comunale porti inevitabilmente diverse abitazioni a rimanere nuovamente senza acqua. La vicenda acquedotto di Sant’Arsenio ed in particolar modo l’interruzione, avvenuta spesso nei mesi passati, di erogazione di acqua ha portato i cittadini a sottoscrivere una petizione presentata al Commissario Straordinario, Ada Ferrara, per chiedere interventi urgenti e risolutivi. La Ferrara nella sua risposta ai cittadini ha assicurato “attenzione sulla vicenda e anche azioni repentine e concrete seppur non di competenza del Comune, essendo di competenza regionale”. E stando a quanto si legge sull’albo pretorio del Comune di Sant’Arsenio i diversi controlli tecnici messi in atto – ed assicurati dal Commissario nella sua risposta alla petizione – hanno dato i loro frutti: trovando – come aveva già annunciato la Ferrara – diverse perdite  di acqua sulla rete dell’acquedotto campano “dovute a perdite dalla condotta idrica di proprietà regionale, a causa della rottura/lesioni della tubazione in cemento/amianto in località Sant’Antuono”. Dal documento pubblicato in questi giorni sul sito dell’ente si scopre anche che  “la condotta idrica sulla quale sono state individuate le lesioni , attraverso la quale si è rilevata la fuoriuscita di acqua, interessa anche terreni agricoli privati ed il protrarsi del fenomeno potrebbe esporre il Comune anche a contenziosi con i proprietari dei terreni danneggiati dal fenomeno, ed inoltre la conseguente carenza idrica, determinando un insufficiente approvvigionamento idrico al serbatoio comunale”  che quindi potrebbe causare nuove interruzioni della fornitura di acqua ai cittadini di Sant’Arsenio. Per questo verranno effettuati dei lavori di riparazione della condotta idrica “al fine di scongiurare i pericoli evidenziati e dare soluzione alle conseguenti emergenze verificatesi”

Il documento specifica inoltre che gli “interventi saranno eseguiti dal Comune con successiva compensazione finanziaria con partite creditorie vantate dalla Regione Campania”’

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *