Agropoli, ucciso per gelosia il 20enne Marco Borrelli: l’assassino è l’ex della compagna

La gelosia sarebbe alla base dell’omicidio del giovane di 20 anni, Marco Borrelli, accoltellato alla gola e ritrovato privo di vita nei pressi del Parco Le Ginestre ad Agropoli. Il suo assassino è un 25enne italo-tunisino: Mrabet Nezar, residente a Castellabate. Alla base di una probabile lite che poi è sfociata nell’assassionio l’amore per la stessa donna, l’ex compagna di Mrabet con la quale aveva avuto due figli e che ora era legata al 20enne assassinato. Il corpo del giovane, di cui i genitori ne avevano denunciato la scomparsa non vedendolo tornare a casa, è stato trovato dai Carabinieri della compagnia di Agropoli, diretti dal capitano Francesco Manna. Subito sono scattate le indagini che hanno portato al giovane italo-tunisino il quale ha confessato l’omicidio ed è stato tratto in arresto. Come spiega l’avvocato  Antonio Mondelli a “Vuolo Media”,   ai microfoni di Antonio Vuolo,  “Il mio assistito considerava la vittima la causa dei suoi problemi con l’ex compagna e con i suoi bambini”.

La salma di Marco Borrelli  è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania e lunedì verrà eseguito l’esame autoptico dal dottore Adamo Maiese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#