Sala Consilina, al Teatro Scarpetta Giancarlo Giannini e “Le parole note” attraverso immaginari viaggi nel tempo

Non ha deluso certo le aspettative Giancarlo Giannini e «Le parole note, “Viaggi e Miraggi” lo spettacolo andato in scena ieri sera a Sala Consilina al teatro “Mario Scarpetta”. Tutto quanto è ruotato attorno alla celebrazione del tema dell’amore e della donna per mezzo de “Le parole note”, quelle dei versi di famosi poeti che ci conducono in un viaggio ideale verso una dimensione eterna, senza tempo, come quella della poesia.

E cantore più adatto non poteva esserci… Giancarlo Giannini e la forza, la capacità evocativa della sua voce, che suscita emozioni che si pensavano perdute e quindi, grazie a “Le parole note”, attraverso immaginari “viaggi” nel tempo e nell’anima si giunge ai “miraggi”: ricordi, sensazioni personali che rivivono, o si ridestano, in chi ascolta.

o

 

 

La musica è un altro elemento importante, altrettanto forte ed evocativo come la parola stessa, tanto più se il musicista è un artista come Marco Zurzolo che conta al suo attivo collaborazioni con noti artisti italiani e stranieri. Da grande attore qual è, con lettura ed interpretazione sentita e vibrante, con una perfetta scelta di ritmi, Giannini si incrocia con le esibizioni del “Marco Zurzolo Trio” che hanno regalayo dei brani di jazz e bluesveramente di ottimo livello; singolari le esecuzioni di temi musicali, anche molto noti, come anche quelle di singolari pezzi, sempre in chiave jazz, della tradizione napoletana da cui provengono tutti e tre i musicisti.

E via con Pedro Salinas, Garcia Lorca, Poliziano, Pablo Neruda e ancora Dante, Petrarca, Pasolini ed altri.

Particolarmente applaudite dal pubblico, “A Silvia” di Leopardi e “S’i’ fosse foco” di Cecco Angiolieri come anche “L’orazione funebre di Antonio”, dal “Giulio Cesare” di Shakespeare. Si continua così, in un equilibrato affresco di musica e “parole note”, proseguendo tra i sentiti applausi finali che conducono al bis sui versi bellissimi di“Questo amore” di Jacques Prevert.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#