Primarie del PD, sorpresa nel Vallo di Diano: Renzi non sfonda, bene Emiliano. Tutti i risultati valdianesi

Renzi vince ma non sfonda nel Vallo di Diano, dove l’esito delle Primarie ci restituisce un PD abbastanza spaccato. In alcuni importanti comuni come Sala Consilina, Teggiano, Padula e Montesano SM il risultato dell’ex premier è davvero risicato rispetto al plebiscito salernitano. Per non parlare della batosta subita a Monte San Giacomo, dove la vice sindaca Angela D’Alto ha trascinato la mozione Emiliano ad un vero e proprio plebiscito, ottenendo quasi il 93% dei consensi e centrando l’elezione all’Assemblea Nazionale grazie ai più di mille voti portati a casa nei comuni valdianesi. Il voto delle primarie PD ci dice anche che nel Vallo di Diano è ancora forte il fattore-Valiante, con Simone Valiante che fin dal primo momento si è schierato dalla parte del Governatore della Puglia.

votazioni circoli pd

La lettura attenta e l’analisi del voto delle Primarie PD nei comuni del Vallo di Diano riservano diverse soprese (FAI CLICK SULLA TABELLA QUI SOTTO PER INGRANDIRE). Il dato è evidente: se in provincia di Salerno Renzi ottiene quasi il 74% dei consensi, nei comuni del Vallo di Diano si deve accontentare di circa il 62%. I voti erosi a Renzi vanno a vantaggio di Emiliano, che nel salernitano ottiene il 15,6% ma nel Vallo di Diano, invece, si attesta addirittura al 27%. La percentuale di Orlando resta invece più o meno invariata: 10,4% nel salernitano e 11% nel Vallo di Diano.

voti

Nei comuni valdianesi alle primarie del PD hanno votato in tutto in 3761. Tolte le 5 le schede bianche e le 9 nulle, alla fine Renzi ha ottenuto 2317 preferenze, contro le 1011 di Emiliano e le 419 di Orlando.

Come detto a Monte San Giacomo si afferma la mozione Emiliano, che vedeva capolista la vice sindaca Angela D’Alto: su 230 voti ne ottiene ben 213 contro i 13 di Renzi e i 4 di Orlando. Un risultato che forse poteva apparire scontato ma non certo in queste percentuali.

Esito delle primarie per certi versi sorprendente anche a Sala Consilina: Renzi ottiene 503 voti pari al 63%, contro i 204 di Emiliano pari al 25,6% e ai 91 di Orlando, pari al 11,4%. In tutto i votanti nella città capofila del Vallo sono stati 798. Renzi per la verità non decolla nemmeno a Padula, dove si ferma al 62% con 286 voti contro il 35% di Emiliano ed il 3% di Orlando: e qui va anche evidenziata la lotta interna al PD padulese tra il sindaco e consigliere provinciale Imparato, che ha sostenuto Renzi, e l’ex sindaco Alliegro (che avrebbe sostenuto Emiliano).

Ancora più clamoroso il risultato di Teggiano: Renzi ottiene 142 voti, pari solo al 53%, contro i 110 di Emiliano pari al 41% e i 16 di Orlando pari al 6%. Insomma quasi un pareggio tra Renzi e i suoi avversari nella città d’Arte del Vallo di Diano: un esito del voto sorprendente, come pure a San Pietro al Tanagro, dove Renzi si ferma al 56,6% (151 voti) contro il 17,2% di Emiliano (46) ed addirittura il 26,22% di Orlando (70 voti). A Montesano sulla Marcellana Renzi si ferma al 52,1% contro il 44,6% di Emiliano, sostenuto da Michele D’Alvano che era candidato nella sua lista,  e il 3,3% di Orlando.

A Sant’Arsenio voto ancora di più controcorrente: Renzi si ferma addirittura al 44,1% (87 preferenze) contro il 18,3% di Emiliano (36) e il 37,6% di Orlando (70): la somma dei due oppositori batte nettamente la percentuale dell’ex premier.

Per Renzi i migliori risultati arrivano da Casalbuono, dove in lista c’era il sindaco Attilio Romano, con un 92,5% che si commenta da solo; ma anche da Atena Lucana con un altrettanto eloquente 92,5%  (effetto Sergio Annunziata),  da San Rufo, dove ottiene l’83,3% delle preferenze, e da Sanza-Buonabitacolo, dove si afferma con l’80,7%.

angela d'alto

Gli eletti all’Assemblea Nazionale nel collegio Cilento-Vallo di Diano (a cui fanno capo i comuni valdianesi) al momento sono Franco Alfieri e Anna Petrone per la mozione Renzi e Angela D’Alto per la mozione Emiliano. In forse (è in corso il conteggio dei resti i cui esiti sono attesi in giornata) l’elezione di Attilio Romano, sindaco di Casalbuono, al numero 3 in lista per la Mozione Renzi nello stesso Collegio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#