Atena Lucana ricorda “uno dei mille”, il concittadino Giuseppe Maria Pessolani

Si è tenuta ieri sera, ad Atena Lucana la cerimonia di posa della lapide in onore dell’ illustre cittadino Giuseppe Maria Pessolani, a cui è seguito, presso il museo archeologico “Elena D’Alto” una conferenza dedicata a Pessolani. L’iniziativa è stata organizzata dalla Pro Loco presieduta da Carlo Palma con il patrocinio del Comune di Atena guidato dal Sindaco Pasquale Iuzzolino. Al tavolo dei lavori hanno relazionato lo storico Mario Cancro, il poeta Pasquale Fressola Michele Ciro Langone studioso di storia atinate e Carmine Pinto docente di storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Salerno. All’incontro moderato dal giornalista Geppino D’Amico era presente anche il Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’ASL di Salerno, Sergio Annunziata.

Giuseppe Maria Pessolani partecipò nel maggio del 1860 nella famosa spedizione dei Mille in Sicilia. Era nella 3ª compagnia, guidata dal calabrese Francesco Sprovieri. Un gruppo che rappresentava bene la generazione del 1848, segnata da tradizioni familiari, cospirazione, clandestinità, paramilitarismo, processi politici, carceri, esilio. Cresciuto in una famiglia liberale, Pessolani si è sempre impegnato nella lotta contro i soprusi e le  prepotenze dei signorotti locali. Muore nel 1876 ad Atena. Negli ultimi anni della sua vita, dopo aver amministrato il comune, Giuseppe Maria occupa il proprio tempo a costruire il mito dell’epopea risorgimentale, attivando una serie di iniziative volte a ricordare le imprese dei Garibaldini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#