Sport in Passerella 2017: serata di gloria per l’Haka Tahir. Sul podio anche Basket e Sport Zone

Ha vinto la tradizione: l’edizione 2017 di Sport in passerella, la rassegna che ha omaggiato le società dilettantistiche del Vallo di Diano e del Golfo di Policastro, ha infatti premiato la decana delle associazioni valdianesi: l’Haka Tahir Karate Judo Club di Sala Consilina. Il gruppo sportivo diretto dalla famiglia Casale – in attività dal 1972 – ha battuto la concorrenza della Polisportiva Basket Sala Consilina, vincitrice dodici mesi fa, e dello Sport Zone. La serata finale dell’evento organizzato da Italia2 con il contributo del Fevian Store Department di Polla è stata anche l’occasione per fare il punto su un movimento sportivo senz’altro vivace ed ambizioso ma condizionato non poco dalla scarsa disponibilità di strutture ed impianti che possano contribuire alla crescita degli atleti, seguendone le carriere passo dopo passo. Nel corso della manifestazione, lo sport ha proceduto in tandem con la solidarietà: presente in rappresentanza della sezione salernitana della LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, che ha sottolineato l’importanza della pratica sportiva nella vita quotidiana per prevenire il rischio di infarto e per contrastare i tumori.

Tra una premiazione e l’altra, hanno altresì trovato spazio alcune delle voci più rappresentative della musica del Vallo di Diano: i giovanissimi talenti Alessia Mazzariello e Gianluca Maltempo, ambedue saliti sul palco dell’Ariston nell’ultima edizione di Una voce per Sanremo, e la Stilnovo Band, che ha eseguito due brani tratti dal suo primo album di inediti, Simme brava gente.

Nella competizione che ha assegnato i riconoscimenti per le singole discipline, Polla è stata assoluta protagonista con cinque titoli sui dieci in palio, aggiudicati alla Tortora Bikes – Criscuolo Petroli, al Futsal Insteia, alla Metalfer Runner, alla Pollese ed al Volley Trafer 2.0. A segno anche il Gruppo escursionistico trekking Vallo di Diano e l’Indomita Sant’Arsenio, premiata nella sezione calcio giovanile.

 

Testo di Carmine Marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *