Padula, spacciava droga. 30enne irreperibile da aprile, arrestato dai Carabinieri

E’ di un arresto il bilancio dell’operazione svolta dai militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, coordinati del Capitano Davide Acquaviva. Gli uomini dell’Arma, infatti, hanno arrestato un trentenne pregiudicato di Padula.

L’arresto è stato eseguito in ottemperanza all’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Vallo della Lucania, in aggravamento della misura dell’obbligo di dimora alla quale il giovane era sottoposto.

Al 30enne padulese, infatti, era stato vietato di lasciare il Comune di Padula, così come prescritto dall’Autorità Giudiziaria in quanto responsabile di numerosi episodi di spaccio di stupefacenti.

L’uomo faceva parte di una rete di spacciatori, arrestati nel novembre 2016, e dediti alla vendita illegale di cocaina, eroina e hashish, in Cilento (tra Capaccio e Pollica) e Vallo di Diano, per questo obbligato a restare nel Comune di residenza. Il 30enne, però, si è reso irreperibile dal mese di aprile fino alla giornata di ieri.

I Carabinieri dopo averlo rintracciato, l’hanno arrestato applicandogli la misura degli arresti domiciliari.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *