Frana a San Rufo, notte di durissimo lavoro per i volontari della Protezione Civile di Padula e San Pietro al Tanagro

Frana a San Rufo: notte di durissimo lavoro per i volontari dell’Associazione Protezione Civile “Vallo di Diano” di Padula, presieduti da Giuseppe Pisano, e di FATA Protezione Civile Onlus, presieduta da Marianna Iannone.

0ea57e61-64c7-49e8-a2c9-970940384b38 30a31853-6faa-4d03-a88f-6975532ebf52

16 in tutto i volontari che si sono recati ieri sera nel piccolo comune valdianese per alleviare le sofferenze e le difficoltà della popolazione dopo la valanga di acqua, fango e detriti che si è riversata nel centro storico cittadino.

2ce77469-bac2-4e11-8cab-c044153713bd 95e5a3c2-5a37-41aa-b511-8119036f1538

I volontari senza sosta hanno spalato per ore fango e detriti dalle abitazioni. 4 gli automezzi operativi impiegati, più 3 idrovore. I volontari della Protezione Civile di Padula e quelli di San Pietro al Tanagro sono stati allertati dalla Sala Operativa Regionale unificata di Protezione Civile, su richiesta del sindaco di San Rufo Michele Marmo.

946d7c05-7fda-498a-9649-f5a3f9cad8f1 37cd1d18-b54a-4a54-b927-eb7865126944

Si sono trovati di fronte a una situazione di assoluta emergenza, con alcune abitazioni invase da fango e detriti anche nei piani superiori. In alcune aree cittadine il manto stradale ha ceduto, sollevandosi, e le strade sono ricoperte di oggetti di ogni tipo che sono stati trasportati dalla furia della frana.

4630c0a2-b799-49bb-8d76-d2442be1757c c99466ed-6dd6-4e64-9b15-5e5cb6ab1ee3

Sollievo e conforto in questo momento per i cittadini di San Rufo è arrivato per mano dei volontari valdianesi, e dalla solidarietà che è scattata all’interno della comunità, non solo sanrufese. I volontari come da prassi hanno fornito assistenza alla popolazione con la loro logistica, sotto il comando del sindaco Marmo e delle istituzioni. A San Rufo erano presenti i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina e i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina. 

bc0ed60b-278b-4071-8a6a-318875f35e20 41cdeccd-5d05-4d67-be41-4838af9682a2

0564b74a-6d8b-4392-b396-e52d731b82fb 7a83611b-a82d-425b-86b5-efed311a1eb1

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#