Aggredito nella notte un operaio dell’acquedotto di Caggiano. Arrivano i carabinieri

Un uomo questa notte ha tentato di entrare nell’acquedotto di Caggiano al cui interno c’era un operaio in presidio permanente. L’uomo ha tentato di sfondare la porta chiusa con una catena dall’interno e ha rotto il vetro in più punti. L’operaio, uno dei nove che da mesi chiedono la riassunzione, è riuscito a chiamare i carabinieri prima che l’uomo riuscisse ad entrare. Nei momenti concitati, con l’uomo all’esterno che provava ad entrare, ha sbattuto la testa ed è stato curato all’ospedale di Polla (prognosi di 4 giorni). Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e calmato la situazione. È intervenuto anche il sindaco. Il tutto resta estremamente complesso e anche teso con gli operai che chiedono interventi della Regione e i cittadini l’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *