Il folk “invade” il centro storico di Polla. Al via la tre giorni conclusiva del festival del folclore

Ha avuto inizio ieri la tre giorni conclusiva del “festival Internazionale del Folclore e Rassegna Musicale della Zampogna e Ciaramella”. La tre giorni conclusiva si tiene a Polla.

Il progetto vede coinvolti anche altri paesi del Vallo di Diano. Cinque comuni (oltre a Polla, Montesano sulla Marcellana, Petina, Sant’Arsenio e San Pietro al Tanagro)  insieme  per  valorizzare  le  tradizioni popolari e il folclore del Vallo di Diano.

frame x articolo festival polla

L’evento clou è per questo fine settimana nel centro storico di Polla. Segue il successo degli eventi di apertura tenutisi il 7 agosto a Petina e l’11 agosto a Sant’Arsenio. E quelli poi di San Pietro al Tanagro dove sono stati ospitati i Rotumbè, e Montesano, dove si è esibita la Silvestro Folk Band.  Folto e interessante il programma dei tre giorni pollesi che vede protagoniste musica, danza e cultura a 360 gradi. “ Questo Festival – commenta il sindaco Giuliano – è l’occasione per sottolineare le nostre radici, siamo orgogliosi di organizzare ed ospitare ogni anno, artisti nazionali ed internazionali (giunto all’edizione numero 33 – ndr).

2

Ci saranno artisti provenienti dalla Colombia, dalla Spagna, dalla Sicilia, Calabria, Lazio, ovviamente con i gruppi di Polla e dei comuni limitrofi che presenteranno il nostro patrimonio folcloristico”.  Ieri il programma nella splendida cornice del centro storico ha visto le esibizioni di gruppi folk siciliani, colombiani e degli ospiti del locale centro di accoglienza per minori. Ieri i protagonisti sono stati i giovani artisti di Polla (Mark Stentor, Nicol Zienna e Gianluca Maltempo) e i ballerini del gruppo folk Insteia di Polla guidato dalla maestra Carmen Iannone e Spiga Rossa di Petina. Domenica l’evento clou con Seivane,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *