Crisi idrica in Cilento, buone notizie da Sanza. Consac trova acqua a Schiattabove

L’acqua c’è ed è abbondante. Già a 35 metri di perforazione a Schiattabove il Consac trova acqua. Potrebbe durare ancora poco dunque la pesantissima crisi idrica che ha investito i comuni del Cilento in questa estate anomala 2017. Le attività di perforazione attivate da Consac su basi scientifiche e modelli geologici ad oggi hanno confermato la presenza di acqua che una volta attivate tutte le procedure di controllo e certificazione sanitaria, potrà essere immessa in rete.

Un risultato importante a poche settimane dall’avvio del piano di emergenza attivato da Consac. Una notizia più che positiva anche per il Comune di Sanza che ora resta in attesa della conclusione della perforazione e delle attività di convogliamento dell’acqua di Schiattabove per poi poter attivare il piano di riequilibrio idrico della sorgente attualmente in uso a Consac che dovrà rilasciare un maggiore quantitativo di acqua nella disponibilità dell’acquedotto di Sanza, gestito in autonomia dal Comune. Insomma, come preannunciato, presto sarà convogliata una quantità d’acqua sufficiente a superare la crisi idrica anche a Sanza, sfruttando al meglio la sorgente di Monte Menzano. Nel contempo i comuni serviti da Consac potranno beneficiare dell’acqua di Scattabove che andrà ad aumentare il flusso immesso in rete dal Consorzio vallese. “Sono buone notizie queste anche per la nostra comunità – ha affermato il Consigliere comunale con delega al servizio idrico del Comune di Sanza, Antonio Cozzi – aspettiamo che Consac concluda il lavoro per attivarci al più presto, come concordato, per alimentare al meglio il nostro acquedotto, utilizzando maggiore flusso di acqua dell’attuale sorgente che dividiamo con Consac. Dobbiamo pazientare ancora qualche giorno; siamo però sulla buona strada per la risoluzione, se non del tutto, della questione acqua anche a Sanza” ha concluso il consigliere Cozzi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#