Da Montesano a Como come esperta del mondo dei trasporti. Amanda Cozza relatrice al forum internazionale di Conftrasporto

Amanda Cozza è di Montesano sulla Marcellana ed è una esperta del settore degli autotrasporto e non solo. Per questo motivo è stata invitata come relatrice, in rappresentanza dell’azienda Sacom srl, società di autotrasporto con 40 anni di esperienza nel settore e con sede a Montesano sulla Marcellana, in un importante incontro che si è tenuto a Cernobbio in provincia di Como. Cozza è consulente direzionale specializzata in amministrazione, finanza, e controllo gestione e revisore legale. Lavora con società multinazionali da 15 anni, ed  è intervenuta per poter testimoniare le problematiche che il  mondo dell’autotrasporto sta affrontando dal punto di vista delle aziende del settore. Sacom, infatti, è stata individuata come uno dei modelli di riferimento del settore. “Ho apprezzato molto l’opportunità offertami dal presidente di Confcommercio Sangalli – afferma Amanda Cozza – e dal presidente di Conftrasporto Uggè invitandomi come relatore al terzo forum internazionale di conftrasporto. Ho evidenziato le criticità presenti nell’attrattività del mondo dell’autotrasporto per i giovani e per le donne, con particolare enfasi alla sicurezza ed ai servizi che la vita su strada comporta. In particolare la carenza di aree di sosta adeguate. Perché la sicurezza e l’adeguato livello di comfort sono importante non solo durante la guida, ma anche durante la sosta”.  Le linee guida Ten-T proposte dalla Commissione indicano che in autostrada dovrebbero esserci aree di sosta ogni 50 km. “La struttura autostradale del nostro Paese, ed in particola modo, il centro, il Sud e le isole invece hanno fortissime carenza. Poi abbiamo parlato di rappresentanza di genere. In parte connesso con la prima tematica perché l’attrattività della professione di conducente è strettamente legata alle tematiche della sicurezza, evidenziando che i nuovi sistemi di E-Safety, di telecontrollo e i nuovi dispositivi di sicurezza hanno migliorato molto gli standard durante la guida”. Una serie di argomenti che ha toccato anche  il “passaggio generazionale”. “In Sacom – spiega Cozza – negli ultimi tre anni hanno fatto ingresso tre rappresentanti della nuova generazione, tra cui anche io. Nel periodo considerato abbiamo avuto una crescita del fatturato superiore al 20%. Molte volte ci siamo confrontati tra prima e seconda generazione sulle dinamiche in atto per preservare le esigenze di gestione e valorizzare al meglio le diverse attitudini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *