Sala Consilina, l’esempio dei bambini dell’Istituto Camera nella Settimana Europea per il Riciclo dei Rifiuti

Davvero significativo l’esempio dato dai bambini e dai docenti dell’Istituto Comprensivo Camera di Sala Consilina in tema Riciclo dei Rifiuti.

La scuola salese ha preso parte attiva, con tutti i suoi plessi, alla Settimana Europea per il Riciclo dei Rifiuti, con una settimana di intense attività volte alla sensibilizzazione degli alunni dell’infanzia, delle scuole primarie e secondarie di primo grado, e attraverso loro delle rispettive famiglie.

22202632-9ef4-44a7-8ace-47e839d82227 5ec35f51-63a9-44e0-b2b2-57fa8561b019

L’evento conclusivo ha visto un partecipato forum dal titolo “Ricicla” al quale è stato correlato l’itinerario definito “delle 3R”: nelle aule “officine di idee” sono stati esposti manufatti ottenuti da materiale riciclato realizzati dagli alunni dei diversi plessi. Proprio il lavoro svolto dai piccoli studenti e dai loro docenti per allestire la mostra, che resta visitabile all’interno dell’istituto scolastico, ha rappresentato il cuore dell’iniziativa che ha visto anche la proiezione del film documentario “immondezza”, dell’autore calabrese Mimmo Calopresti.

123ee297-0a29-4fb2-a6aa-b61e76dcd7a5 fa4c10c0-024e-438e-94de-3be1ed5f7fe5

Un argomento che sta molto a cuore al dirigente scolastico Pietro Mandia, ma anche all’amministrazione comunale di Sala Consilina, rappresentata all’incontro conclusivo dal sindaco Francesco Cavallone, dall’Assessore all’Ambiente Vincenzo Garofalo e dall’Assessore alla Scuola Mimma Ferrari. Per l’occasione, che ha visto presente anche una delegazione della Polizia Municipale salese, non ha fatto mancare il suo apporto il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Raffaele Accetta. Infine una curiosità: anche il buffet è stato realizzato dai ragazzi e da una docente dell’Istituto Camera con l’idea di ridurre gli sprechi. Per questo motivo, tra le varie proposte, è stata molto apprezzata la “torta di pane”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *