Polla: dopo quattro anni di successi “Si Quaeris Miracula” da tempo “esiliato” dal santuario di Sant’Antonio. Tante le richieste di assistere alla visita teatralizzata

Da circa un anno e mezzo non si sta più tenendo lo spettacolo itinerante all’interno del santuario di Sant’Antonio, “Si Quaeris Miracula”. Uno spettacolo che in oltre quattro anni di repliche aveva visto centinaia e centinaia di spettatori che avevano potuto ammirare il santuario di Sant’Antonio in modo diverso. Infatti la compagnia Artificio guidata da Nicola Piccolo, aveva creato una visita teatralizzata all’interno dello splendido santuario di Polla per raccontare la sua storia attraverso “quadri” teatrali d’autore. Un modo diverso per attirare turisti attraverso la bellezza dei beni culturali di Polla. Purtroppo da circa un anno e mezzo, il tutto è sospeso. Questo nonostante siano diverse le richieste per poter assistere agli spettacoli. “Si Quaeris Miracula” aveva attratto l’attenzione di diversi tour operator ed era stato inserito nella rete degli spettacoli del territorio per poter attrarre un turismo diverso. E anche molti pollesi e valdianesi aveano potuto scoprire lati del santuario quasi sconosciuti. Purtroppo però qualcosa si è fermato. Dalla compagnia teatrale fanno sapere che loro sono sempre pronti a riprendere le repliche. Poco chiaro il motivo del blocco quindi.  elemento da sottolineare: alcuni frati all’interno del santuario sono cambiati da circa un anno e forse nel cambio di “guardia”, il “Si Quaeris Miracula” non è stato portato come “eredità”. Da quanto traspare anche l’amministrazione di Polla  è a conoscenza della situazione e potrebbe intervenire per tutelare quella che era diventata un’attrazione turistica. E resta quindi la domanda: che considerato successo e qualità: perché la visita teatralizzata è scomparsa così all’improvviso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *