Arrestato il secondo autore della rapina al Banco di Napoli a Santa Maria di Castellabate

I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, hanno rintracciato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 54enne, pregiudicato residente nell’hinterland napoletano considerato il secondo autore della rapina messa in atti al Banco di Napoli a Santa Maria di Castellabate. Per la rapina era già stato tratto in arresto un 60enne.  Il 54enne  è stato localizzato e tratto in arresto dai Carabinieri di Santa Maria di Castellabate e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Agropoli che lo sorprendevano in Castel Volturno in  località Pinetamare, dove si nascondeva in un seminterrato di un’abitazione di proprietà di un cugino. L’uomo lo scorso 28 marzo, insieme al so complice,  aveva  fatto irruzione all’interno della filiale del “Banco di Napoli Gruppo Intesa San Paolo”, di Santa Maria di Castellabate e dopo aver minacciato il cassiere dell’istituto e rinchiuso nel bagno dipendenti e clienti, si era impossessato di due sacche di danaro in moneta da vario taglio per poi dileguarsi a piedi. Nel corso della perquisizione i militari riuscirono a rinvenire gli indumenti indossati dal 54enne durante la rapina. L’uomo dopo le operazioni di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE) , a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#