Morì nella Tragedia di Atena Lucana: dalla mamma di Tonino Petrone un’auto in dono a La Colomba Soccorso

Il prossimo 19 aprile Tonino Petrone avrebbe festeggiato il suo compleanno, se la sua vita non fosse stata brutalmente interrotta sulla Strada Statale 598 il 23 dicembre del 2016. Quel tragico venerdì notte un autoarticolato impattò con la brutalità devastante di un missile contro l’auto sulla quale Tonino viaggiava in compagnia di Serafino Cicchetti e Antonio Schettino. I tre amici erano in viaggio verso Brienza, per partecipare ad una veglia funebre, alla quale non arrivarono mai: la violenza dell’impatto non lasciò loro alcuno scampo.

tonino petrone tragedia atena lucana TRAGEDIA-ATENA-LUCANA-1

Quanto accaduto sconvolse non solo le comunità di Atena Lucana e del Vallo di Diano, ma l’Italia intera. La perdita di Tonino Petrone, 46enne instancabile lavoratore stimato e apprezzato da tutti, colpì particolarmente anche la comunità di Buccino, dove risiede la sorella Lucia. A distanza di 16 mesi dalla tragedia di Atena Lucana, il ricordo di Tonino Petrone continua a vivere forte e vivido nei cuori di chi lo aveva conosciuto, e diventa ora anche ambasciatore di un importante messaggio di solidarietà e speranza.

75358cd7-1233-43e6-b2fb-30f3d4e57f09 5b177941-8adb-441e-a833-c484c166d2b0

La famiglia di Tonino ha infatti deciso di donare un’autovettura “medica” all’Associazione “La Colomba Soccorso” di Atena Lucana, da più di 12 anni impegnata con i suoi volontari in intense attività a sostegno dei cittadini su tutto il territorio valdianese. Attività che ora potranno essere portate avanti più agevolmente grazie al dono fortemente voluto della famiglia di Tonino Petrone, in particolare dalla mamma di Tonino. Un dono grazie al quale potranno essere in futuro salvate delle vite.

4df9464d-bf2f-40fb-be04-500fdd6a5e28 86b479ec-9c7c-4de7-8dde-77fccfd5f97c

La consegna avverrà ad Atena Lucana proprio il prossimo 19 aprile, in coincidenza con quello che sarebbe stato il compleanno di Tonino. Prima la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa di Santa Marina Maggiore, e poi la benedizione e la consegna ufficiale dell’autovettura: un gesto d’amore verso il prossimo nel nome di Tonino, a dimostrazione di come da un lutto tremendo, nel nome della solidarietà, può nascere un messaggio di speranza.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#