Omicidio di Buonabitacolo. Oggi l’autopsia sul corpo di Pascuzzo. Si indaga per ricostruire l’aggressione e le fasi successive

A mezzogiorno di oggi verrà dato l’incarico per l’autopsia sul corpo di Antonio Alexander Pascuzzo, il 18enne ritrovato privo di vita nel canale Peglio a Buonabitacolo. L’esame sul cadavere del giovane ovviamente darà ulteriori risposte ai dubbi degli inquirenti. Pascuzzo è stato ucciso con sette coltellate al petto, all’addome e ai fianchi, trascinato per circa cinquanta metri e poi gettato nel canale. E’ stato trovato dopo nove giorni dalla sua scomparsa, il venerdì 6 aprile. E a quella data risale la morte del giovane. Infatti, Karol Lapenta, reo confesso dell’omicidio dopo essere stato fermato dai carabinieri, gli ha scritto un sms per avere un appuntamento nei pressi della piscina comunale, Pascuzzo lì ha trovato la morte, in quanto Lapenta era arrivato sul luogo dell’appuntamento con un coltello preso dalla macelleria dove lavora, a Montesano sulla Marcellana, e lo ha colpito. Dopo tante ricerche il ritrovamento sabato scorso intorno alle 16.20 e subito sono scattate le indagini per acciuffare il killer. Lapenta è stato fermato la sera e portato in caserma a Sala Consilina interrogato dal procuratore capo di Lagonegro Vittorio Russo. Ha ammesso le proprie colpe ed è stato portato al carcere di Potenza. Un omicidio avvenuto per qualche dose di hashish e marijuana. Lo fanno sapere le forze dell’ordine. I carabinieri guidati dal capitano Davide Acquaviva hanno arrestato il giovane in meno di sei ore dall’omicidio ma non hanno terminato gli accertamenti. Nel massimo riserbo si sta lavorando per capire se oltre alla droga ci potessero essere altri motivi di lite e se Lapenta abbia avuto delle persone che lo hanno aiutato. Non tanto nel momento dell’omicidio bensì nelle fasi successive. Domani mattina è prevista una conferenza delle forze dell’ordine e ci saranno ulteriori novità.

Notizia letta 1120 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>