Fatture false e “alchimie contabili”: sequestrata un villetta a un 67enne di Sassano

Un terreno e una villetta sono stati sequestrati a un consulente fiscale 67enne di Sassano. L’operazione rientra in una inchiesta della Guardia di Finanza. Secondo gli accertamenti delle Fiamme gialle sono emerse fatture false e fittizi crediti IVA da parte di una società di trasporti calabrese. Gli accertamenti condotti dai finanzieri hanno consentito, infatti, di scoprire come la frode sia stata già messa in atto all’indomani dell’avvio dell’attività imprenditoriale, avvenuta nel mese di dicembre 2012, e portata avanti nel corso delle successive annualità d’imposta, grazie ad una serie di annotazioni contabili inesistenti, realizzate anche attraverso l’utilizzo di false fatturazioni. Le annotazioni, pur facendo riferimento a rilevanti acquisti di beni strumentali all’attività d’impresa, grazie ad una serie di ulteriori “alchimie contabili”,  predisposte dal consulente fiscale della società, non influenzavano, in alcun modo, il risultato d’esercizio dell’impresa ai fini del reddito, ma avevano quale unico obiettivo quello di alimentare indebitamente il credito Iva annuale. Il consulente fiscale valdianese è indagato per dichiarazione infedele e indebita compensazione. Nei guai sono finiti anche il titolare ed il legale della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *