Omicidio Pascuzzo. Il sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, in prefettura dopo la lettera di richiesta di “aiuto”

antonio pascuzzo

Questo pomeriggio il sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, sarà ricevuto dal vicario vice prefetto Forlenza in Prefettura a Salerno. L’incontro è stato organizzato in seguito all’istanza di incontrare il prefetto dopo l’omicidio di Alexander Pascuzzo per chiedere un aiuto concreto a quanto avvenuto nel comune valdianese con l’uccisione del 18enne pusher a opera di Karol Lapenta per una questione legata alla droga. In attesa di sviluppi processuali e investigativi, laddove ce ne saranno, si sta muovendo anche la parte politica del territorio. Nei prossimi giorni sarà convocato un tavolo con i sindaci del comprensorio per comprendere a che punto è il problema droga nel Vallo di Diano. Quali possono essere le soluzioni e quale lo stato di allarme. Appare ovvio anche un tavolo di concertazione con le forze dell’ordine per confrontarsi sul caso. Occorre anche aggiungere che il caso di Buonabitacolo, al di là delle tragiche conseguenze, non è un caso isolato. Circa due anni fa a Polla, si registrò un caso simile. Un cliente e un pusher litigarono nei pressi del campo sportivo e lo spacciatore fu accoltellato. Si salvò per miracolo. Il problema c’è e non si può nascondere sotto il tappeto dell’isola felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *