Caso Pascuzzo, Forlenza a Guercio:”Cordoglio alla famiglia. Pronti a mettere in campo tutte le nostre forze per arginare le situazioni che hanno portato a tutto ciò”

“L’incontro avuto in Prefettura con il vice Prefetto mi ha lasciato molto soddisfatto”.  Con queste parole il sindaco di Buonabitacolo Giancarlo Guercio commenta l’esito dell’incontro avuto questo pomeriggio a Salerno con il vice Prefetto Giuseppe Forlenza. L’incontro tra i due è stato immediatamente organizzato all’indomani della lettera con cui il primo cittadino di Buonabitacolo chiedeva alle istituzioni di restare accanto alla comunità buonabitacolese sconvolta dall’omicidio di Antonio Pascuzzo. Un incontro durato oltre 40 minuti nel corso dei quali il vice Prefetto ha ribadito la sua vicinanza alla comunità di Buonabitacolo ma soprattutto espresso il suo cordoglio nei confronti della famiglia Pascuzzo. Anche le Forze dell’Ordine, ha spiegato Forlenza a Guercio, sono pronte ad attenzionare maggiormente determinate situazioni e realtà. Nel corso dell’incontro il vice Prefetto si è detto pronto  ad accogliere i progetti e le iniziative che Guercio intende adottare nella sua comunità, estendendole ovviamente all’intero Vallo di Diano. “E’ mia intenzione, ha spiegato infatti Giancarlo Guercio, lavorare insieme agli altri sindaci del Vallo per contrastare fenomeni come quello della droga e sostenere le fasce più deboli della popolazione. Il dott. Forlenza, continua il primo cittadino, ha dato la sua piena disponibilità ad accogliere le iniziative provenienti del territorio”. In tal senso Guercio sta lavorando con alcuni professionisti alla realizzazione di un centro di ascolto o consultorio dove i più giovani possano trovare delle figure pronte ad aiutarli e sostenerli. “Auspico, ha spiegato Guercio durante l’incontro con Forlenza, che anche strutture come il Piano di Zona sposino queste iniziative utili per tutto il Vallo di Diano e che sulla vicenda non si spengano i riflettori”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#