Due ragazzine di Salerno si allontanano di casa per incontrare il fidanzato, dopo una notte al freddo vengono ritrovate dai poliziotti

Questa notte i genitori di due ragazze salernitane, di 15 e 16 anni, hanno denunciato alla Polizia l’allontanamento delle proprie figlie minorenni. Gli stessi hanno raccontato che non avevano notizie delle ragazze dal pomeriggio di mercoledì allorquando le stesse avevano lasciato le abitazioni per una passeggiata senza fare più rientro. Inoltre i genitori hanno raccontato che non vi era stato nessun litigio in famiglia e che le ragazze non avevano mai avuto atteggiamenti simili in passato, descrivendole come due adolescenti tranquille e studiose. Gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Salerno  si sono quindi attivati per ricostruire il quadro di relazioni delle due adolescenti scomparse e, dopo una serie di attività investigative, anche con l’ausilio di moderni apparati per la geolocalizzazione delle utenze cellulari, all’alba di questa mattina le due sono state ritrovate infreddolite e spossate per la lunga notte passata fuori casa in una piazza di Solofra (in provincia di Avellino), dove erano giunte utilizzando dapprima un autobus e poi in treno. Gli agenti hanno rifocillato le due minori e le hanno riportate in Questura a Salerno, dove erano ad attenderle c’erano i familiari visibilmente sollevati dal loro ritrovamento. Dai primi accertamenti si appurava che la causa dell’allontanamento è da attribuire alle vicissitudini sentimentali di una delle due ragazze con un giovane, anch’egli minorenne, originario della zona di Solofra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *