La bufala del furgone bianco che “rapisce” i bambini e la psicosi nel Vallo di Diano. Nessuna denuncia ai carabinieri

Da ieri mattina, nel Vallo di Diano, si è diffusa la psicosi di un furgone bianco con una persona a bordo che avvicinava i bambini per rapirli. Un audio di un genitore, alcuni post su Facebook hanno fatto velocemente il giro dei genitori e del Vallo di Diano. Tanta paura e preoccupazione ma per fortuna ingiustificati. Infatti nessuna denuncia è stata presentata ai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina. La caserma è stata “presa d’assalto” dai genitori che volevano risposte. Ebbene la risposta che trapela da ambienti militari è che nulla di quanto segnalato, scritto sui post, o circolato nei vari gruppi Whatsapp sia vero. Tutto falso. Una bufala nata chissà dove e chissà come. E chissà perché. Ma che già si era “vista” sviluppare in altre zone d’Italia. La bufala del furgone bianco con tanto di targa rubata. Nulla di questo è risultato nel Vallo di Diano. Appare probabile che i militari – per una sicurezza ancor maggiore – abbiano effettuato dei controlli sottotraccia ma senza risultato alcuno. Anche perché alcun risultato era possibile considerato che il furgone bianco indicato pare non sia esistente o quanto non sia mai transitato nel Vallo di Diano. E’ ovvio che l’attenzione dei genitori deve essere sempre massima e in caso di avvistamenti sospetti ci siano delle segnalazioni da fare alle forze dell’ordine ma non che diventino “catene” di paura che facilmente, troppo facilmente, si sviluppano sui social, scatenando il panico. E poi quando vengono date rassicurazioni non ci si crede. Attenzione si, ma ricordando che l’unica cosa buone delle bufale sono le mozzarelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#