Grotte di Pertosa – Auletta, successo per la 2^ edizione di Diversamente Speleo

Presso le Grotte di Pertosa-Auletta, grazie al Gruppo speleologico del CAI di Salerno, si è svolta la seconda edizione di Diversamente Speleo, progetto che nasce in maniera informale e, quasi contemporaneamente, in varie aree d’Italia.

Con “Diversamente Speleo” la speleologia italiana intende offrire l’opportunità di visitare una grotta anche a chi ha gravi problemi fisici o anche psichici.

DIVERSAMENTE SPELEO 4 DIVERSAMENTE SPELEO 5

Le grotte turistiche rappresentano una straordinaria opportunità per questi accompagnamenti, riuniti da una comune denominazione, ma autonomi nella realizzazione. Non di rado, le esperienze di “Diversamente Speleo” sono sviluppate in relazione con associazioni e famiglie di portatori di handicap, che le inseriscono in più articolati percorsi terapeutici.
Il Gruppo Speleologico della sez. C.A.I. di Salerno, dopo il grande successo di partecipazione e di pubblicità, ottenuti nell’edizione 2017 svoltasi alle Grotte di Pertosa-Auletta, grazie al contributo dei tanti speleologi che hanno sposato l’iniziativa, ha pensato quest’anno di replicare la manifestazione DIVERSAMENTE SPELEO. L’attenzione quest’anno è stata rivolta soprattutto a persone con disabilità visiva, ma anche ad atleti disabili che praticano varie discipline sportive. In entrambi i casi si tratta di persone che hanno saputo combattere con i loro limiti e trarne forza per vivere la loro vita senza limitazioni. La manifestazione, intitolata “IN ASCOLTO DEL SILENZIO”, è stata incentrata sul tentativo di dimostrare che la bellezza della natura è percepibile attraverso tutti i nostri sensi, anche a costo di superare barriere a primo acchito insormontabili. Per tale motivo la grotta con il suo ambiente impervio, i suoi rumori, i suoi respiri costituisce l’ambiente più idoneo per questo esperimento.

DIVERSAMENTE SPELEO 3 DIVERSAMENTE SPELEO 2

Lo scenario scelto dal Gruppo Speleologico della sez. C.A.I. di Salerno è stato ancora una volta il sito ipogeo di Pertosa-Auletta. L’evento ha visto la partecipazione di una ventina di persone diversamente abili, accompagnate da uno o due familiari, ciascuno dei quali ha avuto l’assistenza di due o più volontari speleologi, a seconda del grado di disabilità. La manifestazione è durata l’intera giornata. Dopo l’escursione, il momento di socializzazione tra tutti i partecipanti che è terminato con un pranzo offerto dall’organizzazione con l’aiuto del G.O.P.I. di Caggiano e degli sponsor che hanno contribuito con offerta di prodotti. Grazie al generoso contributo della De Clemente Conserve Spa di Fisciano, nell’occasione sono state inaugurate delle tabelle di ausilio per i non vedenti realizzate con il patrocinio del C.A.I., sezione di Salerno e della FSC – Federazione Speleologica Campana. Donate da tutti gli speleologi alla Fondazione MIdA le tabelle costituiranno presidio permanente in vari punti del tratto turistico delle grotte.

DIVERSAMENTE SPELEO 6 DIVERSAMENTE SPELEO

Diversamente Speleo si propone di abbattere, almeno per un giorno, ogni barriera fisica e mentale ed ogni pregiudizio e unire alla solidarietà verso persone meno fortunate la passione per la speleologia e la conoscenza dell’ambiente ipogeo. Le Grotte di Pertosa-Auletta, nei prossimi mesi, saranno accessibili per gran parte del percorso turistico e anche per il tratto in barca alle persone con disabilità motoria attraverso l’installazione di una piattaforma che consentirà la salita e la discesa dalla barca di persone in carrozzina, così come sono state già eliminate delle scale per consentire la visita fino alla sala più grande delle grotte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#