Polla, Sala Consilina e Teggiano ottengono il riconoscimento nazionale di “Città che legge”

Tre comuni del Vallo di Diano: Polla, Teggiano e Sala Consilina, insieme alle cilentane Castellabate ed Casal Velino sono state inserito nell’elenco dei comuni, pubblicato dal ‘Centro per il libro e la lettura’ del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che potranno fregiarsi della qualifica di ‘Città che legge’ per il biennio 2018-2019 ed è stato selezionato sulla base di un Avviso Pubblico divulgato nei mesi scorsi. L’iniziativa intende promuovere e valorizzare, con la qualifica di “Città che legge”, l’Amministrazione comunale che si impegni a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. L’inserimento nell’elenco delle ‘Città che leggono’ darà la possibilità di partecipare ai bandi che il ‘Centro per il libro e la lettura’ diffonderà nelle prossime settimane, per premiare i progetti più meritevoli. Da sottolineare il doppio titolo “in possesso” al comune di Polla insignita anche del titolo di “Città del libro”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#