Esami di Maturità 2018: le tracce scelte dagli studenti nel Vallo di Diano

Al via la maturità 2018. Oggi i circa 500 mila studenti italiani hanno affrontato la prima prova quella di italiano.

Nei giorni precedenti è stato un boom di tototracce. ebbene  il Ministero della Pubblica Istruzione, la tanto discussa Ministra Fedeli ha deciso  le tracce di italiano per la maturità 2018: Le persecuzioni razziali ne “Il giardino dei Finzi Contini” capolavoro di Giorgio Bassani, a 80 anni dall’emanazione delle leggi razziali; il principio dell’uguaglianza nella Costituzione italiana, di cui ricorrono i 70 anni; la Cooperazione Internazionale per il tema storico, con un focus sugli statisti Alcide De Gasperi e Aldo Moro, a 40 anni dal rapimento e dall’uccisione dell’esponente della Dc; l’amore e la solitudine della poetessa Alda Merini per la prova di arte; massa e propaganda la traccia scelta per l’ambito storico-politico.

Le tracce dei quattro saggi brevi, sono state: Ambito Storico-Politico: masse e propaganda (con brani di Giulio Chiodi e Andrea Baravelli). Ambito Artistico-Letterario: la solitudine nell’arte e nella letteratura (con brani di Petrarca, Pirandello, Quasimodo, Merini, Dickinson e immagini di opere di Giovanni Fattori, Munch, Hopper). Ambito Tecnico-Scientifico: il dibattito bioetico sulla clonazione (con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it). Ambito Socio-Economico: la creatività, dote d’immaginare, come risultato di talento e caso.

Ascoltiamo i commenti di alcuni studenti valdianesi alle prese con l’esame di maturità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#