Vallo di Diano e Cilento. Interrogazione dell’on. Marzia Ferraioli sulle Zes

La deputata di Forza Italia eletta nel collegio uninominale di Agropoli, Marzia Ferraioli, ha presentato un’interrogazione parlamentare sulle Zes nelle aree a cavallo tra il Vesuviano e il Salernitano. Il testo è indirizzato al presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al ministro per il Sud, Barbara Lezzi, e al ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio. “La Regione Campania ha approvato un piano di sviluppo strategico di zona economica speciale (Zes) che non può non definirsi irrazionale. La delibera di Giunta regionale del 28 marzo 2018 riconosce il beneficio della defiscalizzazione alle aree campane più sviluppate (quelle includenti: i porti di Napoli, di Salerno, di Castellammare di Stabia e le relative aree retro portuali; gli aeroporti di Napoli e di Salerno; gli interporti ‘Sud Europa’) ma depriva inspiegabilmente aree economicamente più svantaggiate, che insistono nella parte sud della provincia di Salerno, come quella del Vallo di Diano, il Cilento e il Golfo di Policastro”, scrive la parlamentare azzurra. “Escludere i benefici per queste aree significa mettere in ginocchio un territorio già penalizzato dalla carenza di infrastrutture e che complica non di poco il pieno svolgimento delle attività commerciali e imprenditoriali. Chiedo al governo – conclude Ferraioli – se sia a conoscenza della delibera della giunta della regione Campania e quali iniziative di competenza intenda assumere al riguardo e se, soprattutto, intende integrare o modificare al piano di sviluppo strategico in questione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#