Abbandonò la compagna anoressica che poi morì: a processo un 41enne cilentano

Muore a causa dell’anoressia, il compagno accusata di averlo abbandonata ne dovrà rispondere in una aula del Tribunale. Un abbandono che, secondo le accuse, avrebbe provocato la morte della donna di 37 anni. È finito così sotto processo – come riporta il Mattino – il 41enne salernitano Giorgio Nigro: l’uomo, residente a Magliano Vetere in Cilento, è accusato di abbandono di incapace e dovrà difendersi da tale accusa davanti ai giudici della Corte di assise di Salerno.

Era legato – secondo l’accusa – ad Audenzia Mulè anche se non vi era il vincolo del matrimonio, ma Nigro non avrebbe soddisfatto in alcun modo al sostentamento della donna affetta da una sindrome depressiva e da anoressia nervosa ed era incapace di provvedere a se stessa omettendo anche di affidarne la cura ad altri soggetti qualificati. Un comportamento che per la Procura di Vallo della Lucania avrebbe cagionato la morte della convivente, deceduta a Magliano Vetere. L’abbandono sarebbe stato, secondo l’impianto accusatorio e per i familiari della vittima (che si sono costituiti parte civile), un evento che ha aggravato il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#