Agropoli, violentata in clinica da un operatore. La testimonianza di una donna: “Mi hanno detto di non denunciare”

Una donna di 55 anni di origini romene è stata violentata mentre era ricoverata in una clinica privata di Agropoli. E’ quanto racconta Carmela Santi sul quotidiano “Il Mattino”. A costringerla  a subire per due volte violenza sessuale, sarebbe – secondo quanto denunciato dalla donna ai Carabinieri – un operatore della clinica. La donna sarebbe stata violentata dall’uomo nel bagno della camera della clinica in cui era ricoverata. La 55enne ha raccontato tutto anche alla dirigenza della struttura che le avrebbe risposto – sempre secondo quanto riferito dalla donna – “di non denunciare il fatto” assicurandole che l’operatore socio sanitario sarebbe stato licenziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *