Polemiche a Sassano. Il Movimento 5 Stelle: “Il comunicato a nostro nome non è riconducibile al Movimento”

Il sindaco di Sassano, Tommaso Pellegrino, e la sua amministrazione sono stati attaccati – insieme alla cooperativa che si occupa del decoro urbano – con un comunicato firmato dal movimento 5 Stelle. Un documento che alla fine non è riconducibile in alcun modo al movimento grillino. A sottolinearlo – con forza – è lo stesso movimento. “Nella mia qualità di portavoce del Movimento 5 Stelle – scrive Pietro Miraldi – vi comunico che gli unici a parlare a nome del Movimento 5 Stelle sono i portavoce eletti, pertanto ogni dichiarazione pervenuta a nome di persone non elette sono da ritenersi nulle e non riconducibili al Movimento”.

Sul caso il presidente del Parco Cilento, Vallo di Diano e Alburni era intervenuto dicendo che aveva già risposto alle richieste sul presunto lavoro privato della cooperativa che si occupa di servizio pubblico. E lo aveva fatto sia a un comitato cittadino che al documento “abusivamente” firmato Movimento 5 Stelle. Due comunicati e richieste molto simili tra loro che quasi fanno sospettare si tratti di una sola mano a scriverle. Il comunicato firmato 5 stelle ha creato una forte polemica soprattutto all’interno del Movimento stesso che ha colto l’occasione di ribadire ancora una volta come e chi può intervenire con il logo ufficiale del Movimento. D’altra parte occorre anche aggiungere che se viene utilizzato, è perché il marchio è diventato, probabilmente, una garanzia. Peccato solo che al di là dei contenuti della protesta (contenuti confutati dall’amministrazione di Sassano) sia stato usato in modo abusivo, improvvido e senza alcun tipo di autorizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#