Presentato al centro antiviolenza Aretusa il progetto S.A.R.A. a sostegno delle donne vittime dei violenza

E’ stato presentato, ieri, alla presenza dell’Assessora regionale Chiara Marciani, delegata per la Formazione e le Pari opportunità della Regione Campania,al Centro Antiviolenza Aretusa di Atena Lucana il Progetto S.A.R.A. – Sostegno Antiviolenza Rete Attiva realizzato con il sostegno di Fondazione CON IL SUD. Il Progetto S.A.R.A. ,  si inserisce nel progetto complessivo promosso dalla Regione Campania per la lotta alla violenza di genere: si tratta di un progetto articolato ed integrato che seguirà diverse direttive tra loro interconnesse: dare sostegno concreto alle donne che decidono di intraprendere un percorso di fuoriuscita dalla violenza; innescare meccanismi di cambiamento sociale e culturale sostenibili nel tempo; creare le condizioni affinché gli stakeholders territoriali e istituzionali possano favorire l’emersione del fenomeno della violenza.

S.A.R.A. rafforzerà le attività già svolte dal Centro Antiviolenza Aretusa di Atena Lucana (Ambito S10)  e dal Centro Iris di Sapri (Ambito S9) impegnati nel favorire l’emersione del fenomeno della violenza sulle donne in contesti locali piuttosto isolati e poco collegati della provincia di Salerno.

 

Si favorirà il potenziamento dei servizi già attivi  e la sperimentazione di misure concrete per il rafforzamento dell’autonomia e dell’autodeterminazione delle vittime di violenza: si prevedono attività specifiche e personalizzate di accompagnamento all’autonomia lavorativa ed abitativa per le donne supportate dai  due centri antiviolenza con l’attivazione di tirocini formativi, di percorsi di orientamento al lavoro e di sostegno abitativopercorsi di screening sanitario per le donne accolte dai centri antiviolenza di Atena Lucana e Sapri.

Si prevedono, inoltre, delle attività di formazione e sensibilizzazione con l’erogazione di percorsi di formazione per i soggetti della rete territoriale che collaborano con i Centri antiviolenza e di percorsi di educazione alle relazioni e all’affettività nelle scuole, che contribuiranno a rendere i/le giovani consapevoli dell’importanza di una relazione uomo-donna basata sul rispetto reciproco e sulla libertà da pregiudizi e da stereotipi di genere. 

Fondamentale sarà la sinergia tra i partner del progetto e i diversi soggetti territoriali coinvolti nel supporto delle donne vittime di violenza di genere.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#