“Asino marocchino”: bambino di 8 anni insultato dal patrigno per il colore della pelle

“Lasciato in casa da solo per ore, maltrattato e offeso per il colore della sua pelle. Era solo un bambino e per anni ha sperimentato l’odio razziale del patrigno,  43enne di Battipaglia, che non esitava ad umiliarlo e a offenderlo a causa delle sue origini venezuelane”. È la triste ed agghiacciante storia riportata dal quotidiano “Il Mattino”, che è approda sul tavolo della Procura quando  il padre naturale del bambino ha informato i carabinieri dopo un tentativo di aggressione da parte del 43enne di Battipaglia. Una segnalazione che ha fatto scoprire una storia di violenza, abbandono e razzismo.  Si tratta di un bambino di soli 11 anni che da quando ne aveva 8 ha dovuto subire soprusi da parte del patrigno. La Procura ha aperto un’indagine anche nei confronti della madre del piccolo. Tra le offese rivolte al minore da parte del patrigno: “Asino marocchino” dopo averlo spintonato ed aggredito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *