Teggiano, il giornalista Geppino D’Amico dona alla città il registro delle delibere adottate tra il 1855 e il 1861

A margine alla manifestazione relativa alla presentazione del libro di Vincenzo Andriuolo  “Friseddi ri carajesima” (Edizioni dell’Ippogrifo), svoltasi a Teggiano e organizzata dall’Associazione AmoDiano, merita di essere evidenziata l’iniziativa del giornalista Giuseppe Geppino D’Amico, che ha fatto dono alla città di Teggiano di un registro delle delibere adottate dal consiglio comunale tra il marzo 1855 e il gennaio 1861.

40263495_10217048549107955_7910084626738053120_o 40172267_10217048548387937_2602269385557016576_o

D’Amico lo aveva ricevuto in dono da un suo amico che lo aveva acquistato per pochi euro da un rigattiere che gestiva una bancarella a Napoli. “Non so se in Municipio ci sono altri registri con le stesse delibere ma è giusto che torni nel luogo dal quale ignoti lo avevano asportato. Il mio è un dono per la città di Teggiano e spero possa essere utile per una migliore comprensione degli ultimi anni di vita borbonica” ha dichiarato D’Amico nel consegnare, tra gli applausi del folto pubblico presente, il registro al consigliere comunale Cono Antonio D’Elia, piacevolmente sorpreso.

40215537_10217048521027253_8200850549717860352_n 40282006_10217048515587117_4381370209655586816_n

“Certa di interpretare i sentimenti di tutti i presenti –ha sottolineato il presidente dell’Associazione AmoDiano Maria Rita Di Sarli- ringrazio a nome mio e dell’Ass. AmoDiano Geppino D’Amico per la sensibilità dimostrata”.

40337753_10217048517267159_8385140204750503936_n 40353165_10217048508866949_1598453477426593792_n

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *