Teggiano, i “ragazzi terribili” de Lo Stato Sociale mercoledì in Piazza San Cono promettono un show spettacolare

Nel borgo medievale di Teggiano si avvicina l’atteso appuntamento musicale con Lo Stato Sociale.  Mercoledi 19 settembre, con uno spettacolo ricco di sorprese e di contenuti inediti, i “ragazzi” terribili di Bologna si esibiranno in concerto in piazza San Cono.

A partire dalle ore 21,00, Albi, Bebo, Carota, Checco e Lodo saliranno sul palco per proporre gli ultimi loro successi tra cui “Una vita in vacanza”, il brano che dopo il secondo posto al 68° Festival di Sanremo è stato il singolo più venduto in Italia per due settimane consecutive ottenendo, tra l’altro, la certificazione di disco di platino FIMI.

lo stato sociale

Uno show totalmente gratuito nel luogo simbolo del borgo medioevale di Teggiano, ovvero la piazza principale ed ai piedi dell’obelisco di San Cono, santo patrono cittadino, che già si preannuncia un grande successo di pubblico. Il concerto di mercoledì de Lo Stato Sociale è il primo appuntamento del progetto DON “Dianum oppidum opulentum ac nobile”, presentato lunedì mattina nel corso della conferenza stampa alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Teggiano Michele Di Candia, i consiglieri comunali Maddalena Chirico e Cono Morello, ed il direttore artistico del Progetto, Patrizia Laudano. Il progetto DON poi proseguirà per diversi mesi con altri importanti eventi, per concludersi nel mese di maggio 2019. La sua finalità è promuovere la storia, la cultura, il patrimonio artistico, le produzioni tipiche e le tradizioni locali di Teggiano. Il variegato cartellone di appuntamenti comprende concerti musicali, mostre di pittura, presentazioni di libri, eventi a sfondo medievale, degustazione di prodotti enogastronomici e visite guidate nel borgo medioevale, ai musei ed alle chiese di Teggiano.

Il progetto DON è cofinanziato dal POC Campania 2014-2020, linea strategica 2.4, rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura.

Notizia letta 280 volte

Potrebbe piacerti anche ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>