Delirio per Enzo Avitabile e i Bottari che chiudono i festeggiamenti per i 20 anni della Monte Pruno a Teggiano

Il suono dei Bottari e del sax di Enzo Avitabile ha chiuso i festeggiamenti per il ventesimo compleanno della filiale di Teggiano della Banca Monte Pruno di Roscigno e Laurino. Un concerto che ha letteralmente mandato in delirio i tantissimi fan che ieri sera si sono riversati nella splendida piazza San Cono per assistere ad un evento che è stato un dono alla città di Teggiano da parte della Banca Monte Pruno. Il concerto, iniziato poco dopo le 22.00, è stato preceduto da un momento istituzionale nel corso del quale sul palco sono saliti il Vice Direttore Generale della Banca Cono Federico ed il sindaco di Teggiano Michele Di Candia. Un momento per ricordare la storia di una piccola realtà alburnina, che 20 anni fa mise piede nel Vallo di Diano aprendo la sua prima filiale grazie anche alla disponibilità dell’allora sindaco Angelo Giffoni. Da quel momento una costante crescita ha portato la Banca Monte Pruno ad affermarsi come esempio a livello nazionale. Nelle parole del Vice Direttore Cono Federico tutta la riconoscenza verso un territorio sempre presente e che negli anni non ha fatto mai mancare la fiducia alla Banca Monte Pruno. E come ulteriore segno di riconoscenza nei confronti della città di Teggiano, la Banca Monte Pruno nella persona di Cono Federico ha donato ieri sera, consegnandolo nelle mani di un emozionatissimo sindaco Di Candia, un defibrillatore che verrà custodito nella sede comunale per fronteggiare eventuali malori nella zona del centro storico. E al termine dello spazio istituzionale, sul palco, accolto dall’affetto e dall’emozione del pubblico, è salito il sound di Avitabile, un sound “che sa parlare, raccontare luoghi, storie e persone , di realtà che vibrano di fatica e dolore”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#