“Il Comune di Buonabitacolo mi deve dei soldi, mi paghi con la moneta complementare”: la proposta di Arnone

Michele Arnone da tempo si batte – come il sindaco De Magistris a Napoli – per la moneta parallela. Arnone cittadino del Vallo di Diano prende quindi spunto dall’idea del primo cittadino partenopeo per rilanciare l’idea della moneta complementare. “Come un possibile argine alla crisi in atto. la mia proposta era una possibilità di soluzione, non la soluzione definitiva”. Arnone pochi mesi fa ha proposto al sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio “la possibilità di introdurre una moneta complementare sul territorio di Buonabitacolo, e mi ero anche proposto di accettare in pagamento tale moneta a saldo del mio credito che avanzavo e tuttora avanzo nei confronti del Comune”. Poi l’annuncio. “Domani mi presenterò in commissione tributaria a Salerno, per portare davanti la magistratura i temi monetari e di sovranità monetaria, e senza la quale possiamo essere solo schiavi.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#