Oltre 150 bovini sequestrati dai carabinieri Forestali a Sanza a due allevatori già noti alle forze dell’ordine

I carabinieri forestali questa mattina, all’alba, hanno sequestrato alcuni capi di bestiame che, secondo quanto si è appreso, sono affetti da brucellosi,  in un allevamento di Sanza. Le indagini, dopo una prova sierologica, da parte dell’Unità Operativa Veterinaria del Distretto Sanitario di Sala Consilina, hanno portato all’emissione del provvedimento di sequestro con relativa ordinanza di abbattimento. Si tratta di circa 150 capi allo stato brado, appartenenti a due allevatori che già in passato hanno avuto problemi con le forze dell’ordine.

Da qui la decisione da parte della Questura di ordinare l’impiego di decine di carabinieri forestali che stanno eseguendo il sequestro. La stessa informativa del Questore di Salerno informa della pericolosità dell’operazione in quanto i proprietari del bestiame sono già pregiudicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *