Vulcano Marsili nel Golfo di Policastro. Interrogazione di Iannone al Governo: “Minaccia per la popolazione”

Il Senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone ha presentato un’interrogazione al Premier Conte e ai Ministri Salvini e Costa avente come oggetto il “Vulcano Marsili” (sommerso nel basso Tirreno)  che in passato durante le eruzioni ha generato giganteschi eventi franosi sottomarini in grado di alzare imponenti onde di “tsunami” che hanno flagellato tutte le coste tirreniche dell’Italia meridionale, dalla bassa Campania, nel Golfo di Policastro fino ai litorali della Basilicata , Calabria e nord Sicilia con un’altezza d’onda capace di lambire gli 8-10 metri nei punti dove la morfologia del fondale lo permetteva

“Ho rivolto un’interrogazione al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e ai Ministri, Matteo Salvini e Sergio Costa, scrive Iannone, per sapere se il Governo Italiano è impegnato a prevenire i rischi di un maremoto che potrebbe avere effetti devastanti sulle coste del Tirreno Meridionale, in particolare per il Golfo di Salerno, il Golfo di Policastro, le Coste della Calabria Tirrenica e le Coste della Sicilia Settentrionale. La presenza del più grande vulcano d’Europa sommerso proprio nelle acque del Tirreno rappresenta una minaccia forte che incombe sulle popolazioni. Non è possibile attendere gli eventi dormendo sogni tranquilli con un mostro che potrebbe generare morte e distruzione in qualsiasi momento. La mia interrogazione è stata depositata già l’11 Settembre 2018 ma attende ancora risposta”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#