Monte San Giacomo, sul Cervati domenica 11 novembre la giornata dedicata alla Pera Lardara

Casa del Peraino e la località Vallicelli sul Monte Cervati, costellata di cosiddetti peraini, cioè peri selvatici, diventano domenica 11 novembre teatro di escursioni, racconti, seminari, laboratori e degustazioni.

Protagonista assoluto sarà un frutto decisamente peculiare del territorio di Monte San Giacomo, caratteristico del periodo invernale: la Pera Lardara. È proprio l’arrivo del primo freddo, infatti, a creare le giuste condizioni per la sua raccolta. Si tratta di un frutto molto particolare: a partire dalla maturazione, che non avviene sull’albero, al color cioccolato, alla sua particolare conservazione, in acqua. Ed infine è particolare la sua consumazione, come insalata, che stupisce gli occhi e meraviglia il palato. Alla perfetta commistione in agro-dolce, alla straordinaria storia di osservazione e di trasformazione fatta dall’uomo in tanti secoli e alle proprietà di questo frutto, domenica 11 novembre l’associazione Grotta Briganti e Cacio dedica un’intera giornata.

 

La Pera Lardara dà infatti il titolo all’appuntamento novembrino che l’associazione riserva ogni anno a questo antico frutto del Monte Cervati. Il ritrovo è previsto alle 9:00 domenica nella villa comunale di Monte San Giacomo, per spostarsi poi verso Casa del Peraino in località Vallicelli. Una passeggiata guidata alla scoperta dei peri selvatici, i racconti degli agricoltori del Cervati, i contributi storici e socio-economici di Patrizia Spigno (Responsabile Regionale Presidi Slow Food Campania e Basilicata) e gli apporti scientifici curati dai docenti dell’Università Federico II di Napoli sulle specificità di produzione, trasformazione e consumazione, faranno da preludio ad una squisita degustazione dall’inaspettato accostamento di sapori tra tradizione e innovazione curata dallo chef Luciano Petrizzo. Pera Lardara è un evento del progetto Grotta Briganti e Cacio, finanziato dalla Regione Campania, oltre che dal Comune di Monte San Giacomo in qualità di soggetto capofila del partenariato con i Comuni di San Pietro al Tanagro, Casalbuono e Atena Lucana.

Info e prenotazioni su www.grottabrigantiecacio.it  o al 328 8236087.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#