Ucciso a 27 anni a colpi di pistola in Toscana: il padre è originario di Buonabitacolo

Un delitto efferato coinvolge anche il Vallo di Diano. Almeno tre colpi di pistola alla testa ed altri sul corpo. E’ stato ucciso così Giuseppe Marchesano 27enne il cui papà ha origini valdianese precisamente di Buonabitacolo. Il delitto , come riporta “il Tirreno” è stato scoperto sabato sera a Casteldelbosco, nel comune di Montopoli Valdarno. Il giovane non dava notizie da 24 ore, non rispondeva alle telefonate degli amici che hanno deciso di andarlo a cercare a casa. Qui l’hanno trovato senza vita. “Secondo quanto si è appreso, aggiunge “il Tirreno”, il giovane – perito meccanico che lavorava per un’azienda tedesca – è stato trovato senza vita con segni evidenti di colpi d’arma da fuoco. Allertato il 118, i sanitari non hanno potuto che constatare il decesso mentre sono all’opera i carabinieri per capire chi lo abbia ucciso. Dei colpi, i vicini, venerdì 9 li hanno sentiti. Il quotidiano inoltre aggiunge particolari interessanti: tra i particolari emersi ce n’è uno che riguarda la casa: non sono stati trovati segni di effrazione sulle porte. L’arma usata per il delitto non è stata trovata, dovrebbe trattarsi di una pistola”.

Fonte “il Tirreno”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#