Sala Consilina, ai funerali di Violeta il pianto disperato della mamma Lilli e dei suoi bambini

A Sala Consilina quello di oggi è stato il momento della preghiera e del dolore per Violeta Senchiu, la 32enne rumena morta lo scorso 3 novembre, dopo ore di agonia causate delle ustioni riportate nell’incendio della sua abitazione. Il pianto disperato della mamma di Violeta, Lilli, e dei suoi bambini, Valentina, Alessandro e Giovanni, al momento dell’arrivo della bara nella Chiesa della SS. Trinità, resterà per sempre impresso nella memoria dei presenti.

A celebrare la Santa Messa don Giuseppe Radesca, vicario della Diocesi di Teggiano – Policastro, affiancato dai parroci di Sala Consilina e non solo, e dal Sacerdote della Parrocchia Ortodossa San Matteo di Salerno e provincia Bogdan Filip. Presenti le istituzioni cittadine, guidate dal sindaco Francesco Cavallone, ed i rappresentanti delle Associazioni che, in queste ore, hanno dato il via ad iniziative di solidarietà per aiutare i bambini e la famiglia di Violeta. Presente anche una delegazione delle Scuole Medie Giovanni Camera di Sala Consilina, con i docenti e i compagni di scuola del più grande dei figli della sfortunata rumena. Per la morte della donna il compagno Gimimo Chirichella è accusato di omicidio. Nella chiesa della SS. Trinità la salma è giunta da Napoli, liberata in seguito all’esame autoptico effettuato martedì mattina presso l’ospedale Cardarelli.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#