Salvò un uomo dal tentativo di togliersi la vita: il Comune di Polla vuole premiare l’ispettore superiore Rufino Tortora

L’ispettore superiore della Polizia stradale, Rufino Tortora, salvò, fuori dal servizio, un uomo che voleva suicidarsi.

Per questo motivo il Comune propone l’agente come ricompensa al merito civile. Questo “per essersi lo stesso prodigato allorquando, libero dal servizio, salvava la vita ad un suo conoscente che tentava il suicidio”. Si legge sulla delibera che i fatti risalgono alla fine di maggio. Con Tortora c’erano il maresciallo dei carabinieri Giovanni Cunsolo e un cittadino di Polla. Quest’ultimo nei giorni successivi ha raccontato al Comune quanto accaduto. L’uomo aveva minacciato la volontà di impiccarsi qualora la moglie lo aveva detto al telefono al cittadino pollese, che perdendo poi i contatti avvertiva i carabinieri di Polla e avvertendo anche Tortora. A questo punto l’uomo è stato convinto dal desistere dall’estremo gesto. Lo si evince dalla delibera di giunta. “Va evidenziato – si legge ancora – che il Sindaco e la Giunta Comunale di Polla nutrono grande stima verso l’Ispettore superiore della Polizia Stradale Rufino Tortora, che non solo dedica la sua vita alla tutela delle regole e della legalità, spesso andando in giro anche di notte al fine di contrastare il consumo di alcool e stupefacenti da parte dei giovani, con un servizio svolto dimostrando spiccate doti professionali e senso del dovere, ma risulta essere ben inserito nella comunità: oltre ad organizzare manifestazioni sportive di ciclismo, cui partecipano ciclisti di varie regioni italiane, è sempre presente nei vari eventi che coinvolgono la collettività, sia in Polla che nel Vallo di Diano”. 

La richiesta prefettizia nasce a sua volta da una richiesta del Ministero dell’Interno, il quale intende conferire all’spettore, in servizio presso la Sezione Polizia Stardale di salerno, la Ricompensa al Merito Civile, per essersi lo stesso prodigato allorquando, libero dal servizio, salvava la vita ad un suo conoscente che tentava il suicidio.

Una risposta

  1. Carmelina Caggiano ha detto:

    Abbiamo bisogno di persone come lui nella nostra comunità…. dai Rufi…anche se tempi di scuola molto lontani (circa 35 anni) dimostri sempre la tua professionalità!!! Complimenti… Carmelina Caggiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *