Operazione locali notturni. Confermato il sequestro del Gambrinus, riapre il Be. Cool

Il giudice per le indagini preliminari ha confermato il sequestro del Gambrinus mentre domani il Be. Cool sarà aperto perché saranno eliminate quelle difficoltà poste in essere nei pressi delle uscite di sicurezza (presenza di tavoli e auto all’interno e all’esterno della struttura). Lo ha deciso il Tribunale di Lagonegro dopo le operazioni dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina guidata dal capitano Davide Acquaviva. Entrambi i locali sono stati trovati con numeri di clienti più alti rispetto alla soglia consentita e sono scattati sequestri e multe. La posizione del locale di Atena Lucana risulta essere ben più grave per diverse mancanze sia di autorizzazioni sia strutturali. Per quanto riguarda il locale di San Pietro al Tanagro una volta eliminati gli “errori” sono stati tolti i sigilli e sono già state organizzate diverse serate. Resta l’argomento “soglia clienti”. Ma appare certo ci siano degli interventi dei gestori anche in questo senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *