Punti Nascita di Polla e Sapri. La Cgil: “De Luca si è impegnato a revocare la chiusura attualmente ancora esecutiva”

“Il Governatore della Campania, nonché commissario ad acta della sanità è impegnato ad ultimare il decreto di revoca di chiusura dei “punti nascita” dei presidi ospedalieri di Polla, Sapri e Piedimonte Matese, in quanto a tutt’oggi la chiusura dei suddetti punti nascita risulta ancora esecutiva in base al  decreto n° 87 del 05/11/2018 pubblicato sul burc regionale  n.82 del 12 novembre 2018”. E’ quanto rendono noti i rappresentanti sindacali della CGIL: Pasquale  Addesso, Andrea Annunziata, Luigi Pistone e Giuseppe Monzillo. “Si tratta di informazioni pervenute alla sigla sindacale, si legge in una nota stampa. Le mobilitazioni dei cittadini, dei sindacati, degli studenti, dei sindaci e la fermezza del presidente De Luca, scrivono i sindacalisti,  sono state determinanti sia per l’approvazione del nuovo piano ospedaliero, con la richiesta di rimodulazione a DEA di I livello per Polla e Sapri, sia per ottenere la deroga dei punti nascita. E’ auspicabile e urgente che il nuovo scenario sanitario regionale stimoli, i vari attori presenti sui nostri territori, ad aprire una riflessione e un confronto di merito per riorganizzare, potenziare e riqualificare l’offerta sanitaria per i cittadini”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *