2018, si chiude un anno all’insegna di tanti giovani talenti artistici valdianesi

In un anno nel quale –per usare un eufemismo- la politica non si è particolarmente distinta nel Vallo di Diano, ci piace ricordare alcuni dei giovani artisti valdianesi che sono stati protagonisti in questi 12 mesi nei TG di Italia 2 TV.

Perché –almeno da questo punto di vista- il territorio valdianese anche nel 2018 ha espresso o confermato innumerevoli talenti, che nonostante le difficoltà sono stati capaci di buttare il cuore oltre gli ostacoli, e conseguire risultati importanti. A partire dal soprano di Pertosa Valentina Mastrangelo, che nel corso dell’anno ha calcato palcoscenici nazionali e internazionali, rappresentando ovunque con onore la tradizione lirica Italiana e concludendo alla grande tra gli applausi con la Bohème al Teatro Filarmonico di Verona. Addirittura scoppiettanti le energie canore e musicali che hanno attraversato in questo 2018 Sala Consilina: Alessia Mazzariello, Totino Melillo, Nicola Linfante e Ness hanno dato spettacolo insieme e dimostrato la loro bravura anche come attori nello spettacolo “Si ma chi sì”, nato da un’idea di Enzo D’Arco. E la fine dell’anno ha visto la presentazione del nuovo album dello stesso Totino Melillo e di quello di un altro talento canoro di Sala Consilina, Velia Imparato. In entrambi i casi, l’applauso è doppio: visto che questi giovani artisti valdianesi dimostrano non solo tanta bravura ma anche cuore, destinando parte dei loro incassi a iniziative di solidarietà. Restando in questo ambito complimenti anche a Marco Opromolla, il giovane cantante pollese che ha collaborato con Bocelli, e a Giuseppe Pucciarelli musicista jazz di Caggiano, al top nel mercato londinese. Non rientra nella categoria dei cantanti – musicisti ma è diventato ugualmente una giovane star dei social network il Barber di Buonabitacolo Felice Garone: con i suoi video che lo vedono impegnato in tagli di capelli nei luoghi più sorprendenti e improbabili, e con i successi e le collaborazioni che lo hanno addirittura fatto conoscere a Hollywood, è la migliore dimostrazione che estro e talento portano lontano, anche se si nasce nel Vallo di Diano. Si tratta ovviamente di un elenco incompleto, tanti altri giovani talenti artistici si sono messi in mostra in questo 2018, e degli assenti torneremo a parlare nel 2019. Ma ci piace concludete questa carrellata con il talento artistico valdianese più fresco e sorprendente di tutti, che ha dato mostra in tutto il 2018 di una simpatia inesauribile e di sorprendenti energie: si tratta ovviamente di nonna Rosetta, che con i video di Casa Surace ha ormai trasceso Sala Consilina e il Vallo di Diano, diventando a furor di popolo la nonna di tutti gli Italiani.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#