“Di Maio dimostri la documentazione con la quale è diventato giornalista”: l’attacco di Casciello al vice premier

“Di Maio fa la lista dei buoni e dei cattivi tra i giornali e i giornalisti ma ci dimostri che lui nella “lista” dei giornalisti può starci davvero”. A dichiararlo è l’On. Gigi Casciello in merito all’assenza dell’altro giorno del Ministro Di Maio dinanzi al Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti della Campania. “Il Ministro Di Maio non si nasconda dietro la mancata concessione dell’accesso agli atti da me avanzata (e negatami) all’Ordine dei Giornalisti per verificare la documentazione che gli ha permesso di essere iscritto all’albo dei Giornalisti – elenco pubblicisti e, come già chiesto durante i lavori parlamentari, ci mostri piuttosto gli articoli pubblicati e le relative ritenute d’acconto per le retribuzioni ricevute come previsto dalla legge”. Il parlamentare di Forza Italia Casciello ha concluso: “Se Di Maio non ha nulla da nascondere lo faccia, ci mostri la sua copiosa produzione giornalistica e soprattutto spieghi a quanti, come me, si chiedono come abbia fatto a conciliare il reddito zero con i pagamenti ricevuti per le sue prestazioni giornalistiche e senza i quali non avrebbe mai potuto essere iscritto all’Ordine dei giornalisti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#